Site icon Perizie Legali d'Arte

K. Kaufmann alias J. Rollin

K. Kaufmann alias J. Rollin

SCHEDA TECNICA

Karl Kaufmann alias J. Rollin (nato nel 1843 a Neuplachowitz, Slesia austriaca; † 27 aprile 1905 a Vienna) è stato un pittore paesaggista e architettonico austriaco.

Karl Kaufmann

era uno studente dell’Accademia di Vienna. I suoi studi nel Nord Europa (Norvegia), in Olanda, Germania (Franconia, Danzica, Königsberg) e spesso in Italia (Napoli, Roma, Venezia) gli hanno dato i motivi per i suoi numerosi paesaggi, tra cui un notevole numero di vedute di Venezia. [citazione necessaria]

Dal 1900 Karl Kaufmann, alias J Rollin, visse costantemente a Vienna. Firmava spesso le sue opere usando pseudonimi. Tra i vari altri nomi, Byon, H. Carnier, W. Carnier, F. Gilbert, O. Halm, C.Charpentier, J. Holmstedt, Charles Marchand, R. Merkner, B. Lambert, E. Leutner, M. Heger, Hobart, L. van Howe / van Hove, R. Jäger, Laarsen, Lundberg, F. Marchant, J. Marchant, C. Poul, F. Rodek, J. Rollin, Taupiac, L. Voigt o R. Benda, hanno spesso stato utilizzato.
Oggi la maggior parte dei dipinti di Karl Kaufmann è di proprietà privata. Alcuni dei suoi dipinti sono stati venduti in aste d’arte a prezzi considerevoli (32.450 GBP).

L’Accademia di Belle Arti di Vienna

L’Accademia di Belle Arti di Vienna fu fondata nel 1692 come accademia privata sul modello dell’Accademia di San Luca e della Parisien Académie de peinture et de sculpture dal pittore di corte Peter Strudel, che divenne Praefectus Academiae Nostrae. Nel 1701 fu nobilitato dall’imperatore Giuseppe I come Freiherr (Barone) dell’Impero. Con la sua morte nel 1714, l’Accademia chiuse temporaneamente.

Salotto della vita all’Accademia di Vienna,

Martin Ferdinand Quadal, 1787 Il 20 gennaio 1725, l’imperatore Carlo VI nominò il francese Jacob van Schuppen prefetto e direttore dell’Accademia, che fu rifondata come k.k. Hofakademie der Maler, Bildhauer und Baukunst (Accademia di pittori, scultori e architettura di corte imperiale e reale).

L’Accademia inizialmente declinò alla morte di Carlo nel 1740. Tuttavia durante il governo di sua figlia l’imperatrice Maria Teresa, un nuovo statuto riformò l’Accademia nel 1751. Il prestigio dell’Accademia crebbe durante i decanati di Michelangelo Unterberger e Paul Troger, e nel 1767 le arciduchesse Maria Anna e Maria Carolina furono nominate prime Membri Onorari.

Nel 1772 vi furono ulteriori riforme della struttura organizzativa. Il cancelliere Wenzel Anton Kaunitz ha integrato tutte le scuole d’arte esistenti nel k.k. vereinigten Akademie der bildenden Künste (Accademia unificata di belle arti imperiale e reale). La parola “vereinigten” (unificata) è stata successivamente abbandonata. Nel 1822 il gabinetto d’arte crebbe notevolmente con il lascito del membro onorario Anton Franz de Paula Graf Lamberg-Sprinzenstein. La sua collezione costituisce ancora la spina dorsale dell’arte in mostra

Exit mobile version