FOTOGRAFIA E DIAGNOSTICA

DOCUMENTAZIONE FOTOGRAFICA

Per documentare l’esistenza e l’aspetto esteriore di un’opera d’arte, e più in generale di un bene culturale, è necessaria l’acquisizione di immagini tramite fotografia, eseguita in determinate condizioni di illuminazione e impostazioni strumentali.

Al fine di identificare un oggetto di interesse storico-artistico e poter stilare una idonea scheda tecnica è fondamentale l’immagine fotografica di tutte le sue parti o almeno di quelle più significative.

La fotografia è necessaria inoltre per documentare lo stato di conservazione di un’opera, è importante quindi anche durante le varie fasi di un eventuale intervento di restauro.

 

INDAGINI DIAGNOSTICHE

L’applicazione di tecniche scientifiche di analisi è una parte importante dello studio dei beni culturali poiché permette di rilevare molte informazioni che rimarrebbero nascoste alla sola osservazione ad occhio nudo, tra cui ad esempio l’individuazione di:

 

– pentimenti e correzioni

– ridipinture

– disegno preparatorio

– scritture e firme

– parti autentiche e falsificazioni

– provenienza e tecnologia di lavorazione dei materiali

– area di origine delle materie prime utilizzate

– particolari aspetti tecnici del manufatto

– qualità artistica di un’opera o di un autore

– stato sociale del committente

– datazioni relative e assolute

 

INDAGINI DIAGNOSTICHE

(non invasiva)

 

La diagnostica per immagini ha lo scopo di rilevare informazioni di carattere scientifico sulle opere in esame tramite l’uso di strumenti che generano dati in forma di immagini digitali e/o analogiche.

Il nostro Studio si occupa direttamente di diagnostica per immagini (non invasiva), valutando di volta in volta tutte le possibili analisi di approfondimento, a seconda dell’obiettivo da raggiungere e in accordo con le esigenze del cliente.

– Macrofotografia

– Fotografia in luce radente

– Fotografia in transilluminazione

– Microscopia

– Fluorescenza indotta da radiazione UV

– Riflettografia infrarossa

– IR falso colore

– Radiografia X  (in collaborazione con laboratori universitari)

wp-1486137225141.jpeg

 

 

 

ANALISI CHIMICO-FISICHE

(non invasive o microinvasive)

Le analisi chimico-fisiche hanno lo scopo di identificare chimicamente i materiali costituenti l’oggetto in esame ed eventuali prodotti di degrado.

Il nostro Studio pone la massima attenzione alla tutela e conservazione delle opere, consideriamo quindi prioritaria, ove possibile, la scelta delle indagini non invasive.

Le analisi chimico-fisiche vengono svolte in collaborazione con istituti universitari e professionisti specializzati.

 f67845_136498aa3d51426c8db185918398221b

ESEMPIO

Confronto tra lo spettro Raman di un campione prelevato da un dipinto (in alto) con quello di un campione noto (in basso).

Pigmenti identificati: Giallo di Piombo e Stagno tipo I, Bianco di Piombo.

 

wp-1486252568296.jpeg

 

wp-1486252496100.jpeg

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...